Archivi tag: Spazio

Correva l’anno 1961

Yuri GagarinErano le 9,07, orario di Mosca, del 12 aprile del 1961quando l’allora maggiore dell’aviazione sovietica Jurij Alekseevič Gagarin (in cirillico Юрий Алексеевич Гагарин) si apprestava a compiere un volo che sarebbe rimasto nella storia. La sua missione consisteva nel compiere un giro intorno alla Terra descrivendo un’orbita ellittica all’interno di una navicella spaziale denominata Vostok 1 (Oriente 1) protetto da una tuta ermetica progettata per lo spazio di colore arancione. Raggiunse una distanza massima di 302 Km dalla superficie terrestre volando ad una velocità di 27.400 Km/h. Egli fu il primo uomo a volare nello spazio portando a termine la sua missione e costitui un vero e proprio simbolo del progresso tecnologico dell’umanità intera. Venne poi definito anche come “l’Icaro redivivo”.

Per lui tutto iniziò nel 1955 quando compì il primo volo della sua vita, scoprendo una vera e propria passione che lo avrebbe portato poi a diplomarsi con grande profitto nel ’57 all’accademia aeronautica sovietica di Oremburg. Le sue doti erano fuori dal comune ed egli dimostrava di avere un talento innato per il volo tanto da essere scelto nel ’59, insieme ad alcuni colleghi, per l’addestramento al volo cosmonautico.

Il suo volo durò 108 minuti (un numero caro ai fans di LOST) durante il quale egli ebbe a dire: “la terra è blu … mi sembra unica e bellissima”.

Gagarin fu proclamato eroe nazionale e da quel giorno in poi la sua vita cambiò radicalmente; iniziò a visitare molti paesi anche molto distanti dalla Russia e fu sempre accolto come si accoglie chi ha realizzato un sogno di tutti, un sogno dell’uomo.

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Storia, Tempo